SPHCOSCIENZA DI LUCE ERMETICA

forum dedito all'informazione del risveglio di coscienza: IL NOSTRO SITO è: http://www.alchimia.onweb.it/it/home
 
IndicePortaleCalendarioGalleriaFAQCercaLista utentiGruppiRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 L'INESISTENZA DI UN CRISTIANESIMO ESOTERICO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin


Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 21.03.12
Età : 60
Località : Pesaro

MessaggioOggetto: L'INESISTENZA DI UN CRISTIANESIMO ESOTERICO   Sab Ott 26, 2013 9:12 am

L’inesistenza di un cristianesimo esoterico e tutte le panzanate derivate da esso

Ho letto per caso su face book un articolo che tratta dell’essenza del cristianesimo esoterico,e dice così:
(questo è il link: https://www.facebook.com/groups/98430976898/)

“Una scuola di vita e di amore che segue la via del Cristianesimo Esoterico, secondo gli Insegnamenti dati a Max Heindel, fondatore della Sede di Oceanside.
L'Associazione Rosacrociana di Oceanside segue e valorizza sempre La via del Cristo secondo i principi di fratellanza, unione, e guarigione. I primi doveri e piaceri di una persona che si sente parte di questo sentiero: essere fratello di tutti, aiutare chi soffre e chi è in difficoltà chiunque esso sia, creare un clima di accoglienza e di evoluzione, vivere nella costante ricerca della Verità senza mai piegarsi ad alcun compromesso e senza mai lasciarsi ingannare dalle illusorie apparenze. Disciplina e discernimento guidano i suoi passi nella piena libertà ed espressione dell'Essere e nel Sacro Rispetto del libero arbitrio altrui. Consapevoli che "Non esiste Religione superiore alla Verità" , alla Verità tutti tendiamo nell'attesa del giorno in cui potremo vederla nella sua interezza.

Obiettivamente parlando come dice su un paragrafo che ho sottolineato:” vivere nella costante ricerca della Verità senza mai piegarsi ad alcun compromesso e senza mai lasciarsi ingannare dalle illusorie apparenze. Ritengo giusto apportare una mia nota che sa di ricerca di verità continua,denunciando una completa falsità dell’esistenza di un cristianesimo esoterico,almeno visto alla lenta d’ingrandimento delle ricerche storiche condotte da persone qualificate di una non esistenza storica del Cristo.

Ora mi domando: se il Cristo non è esistito storicamente,tutte panzanate sono le narrazioni evangeliche e ,tutte panzanate sono le invenzioni del cristianesimo esoterico basate sulla figura del Cristo evangelico oltre che quello cattolico romano. Se oggi sappiamo che il cristianesimo altro non sia una costruzione di un corpus di sapere ermetico iniziatico degli antichi culti ellenici,egizi e mesopotamici di cui anche Paolo di Tarso(figura anche lui inventata)figura abbastanza colta quale discepolo del Gamaliele,ha saputo portare e trasformare questo iter iniziatico in chiave religiosa e alla portata di tutti.

Mi si potrà anche rispondere che il cristianesimo esoterico non ha nulla a che vedere con i racconti evangelici o cristiani,ma questo però devono spiegarlo ai fedeli cristiani che si sentono attratti per via di Cristo alla figura rosacruciana del Cristo stesso,e in questo caso devono schierarsi o alla fede della chiesa o dalla figura di Cristo dalla loro parte.
Il tempo delle coscienze medievali e risorgimentali è finito,oggi la coscienza è aperta a ulteriori sviluppi dalla stessa conoscenza iniziatica,e la stessa richiede che la stessa coscienza umana faccia un salto lasciando indietro i racconti iniziatici medievali per far posto a quella quantistica e operativa. La stessa alchimia,in una delle sue fasi richiede che da principio ci sia un distacco,un distacco oltre dall’influsso esterno,anche dalla vecchia cultura e modo di procedere della coscienza dal momento che tutto avviene per via mentale.

Raccontare poi che il Cristo è l’Eone diretto figlio di Dio,salvatore non solo delle anime terrestre ma di quelle tutte del creato non regge; è ancor più un ennesima prova di presa in giro e panzane che prova ancora come raggirare la coscienza altrui con le storie degli antichi misteri e maestri.
Lo stesso consiglio dell’esser buoni,aiutare il fratello,state calmi se potete ha un certo non so che sa di umidiccio e che non ha nulla a che vedere con l’evoluzione della coscienza e ne di iniziatico, ma che si assimila molto alle teorie della chiesa per tenere le coscienze attraverso la fede che funge da paraocchi per tenere questa in uno stato di dormiveglia e non consapevolezza del se stesso.
Dicono che non esiste una religione superiore alla verità: ma la verità cos’è?

Credere ancora ai racconti mitologici degli dei,dei miti divini,della figura di Cristo signore e padrone della nostra anima? Questa è la verità?¬— oppure ascoltare e sorbirsi tutte le verità false ricavate da verità ermetiche che non riuscendo a tradurle nella loro essenza ne ottengono dogmi e saperi filosofici spirituali d impallidire le anime incolte e innocue?
Ma qual è la vertità se non quella di conoscere se stessi,la propria intima natura di essenza reale e di cui non gli possiamo parlare di fiabe e racconti puerili sotto spoglie religiosi o esoteriche. L’uomo non ha bisogno di continue forme contenenti saperi e pensieri che sostituiscono quelle precedenti vecchie e retrograde di cui come io stesso mi son tradito visto sotto questo aspetto. L’uomo ha bisogno di se stesso,della sua parte nascosta,della propria anima cosciente che tutto sa e tutto può fare. Bisogna finirla di inculcare filosofie inesistenti,l’unica filosofia esistente è l’esperienza diretta che fa la coscienza dell’anima nel contenitore che l’ospita. Sola questa esperienza permette all’anima di interloquire con la coscienza oggettiva e insegnargli la via: dico la via: il Dharma, e non le chiacchiere dei misteri e dei segreti dei templari,dei rosacroce,dei massoni,degli illuminati e se vogliamo di santi e mistici. Il medioevo è passato è tempo di svegliarsi proprio da tutti coloro che ancora intorbidiscono la coscienza con simili passive forme di veleni e acidi sottili,invisibili e impercettibili che sanno di inganno a danno della comune coscienza umana.

Se veramente siete quel che siete e parlate d’amore,di carità:cari maestri della …..o di ….. o di tante ……… ,insegnate praticamente secondo il linguaggio archetipale umano come iniziare alchemicamente ad ottenere la Materia Prima dall’Opera,che allo stesso tempo richiede una certa liberazione dai vostri intrighi occulti alla coscienza. Ho detto archetipale,perché l’anima essendo maestra insegna e parla,ma il suo linguaggio non è conosciuto,allora la mente trasmette al cervello ciò che ha detto l’anima,e lo fa in modo archetipale,cioè magico,simboli,segni e parole, e così la natura umana diventa come una miniera,la volontà e la ragione diventano il drago che la abita,fuoco e acqua etcc. .. etcc…. et....
Nikas
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://coscienza-di-luce.forumattivo.it
Ale



Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 09.06.12
Età : 47
Località : Napoli

MessaggioOggetto: Re: L'INESISTENZA DI UN CRISTIANESIMO ESOTERICO   Sab Ott 26, 2013 1:52 pm

G. Kremmerz

...« In questa voce divina di Gesù, predicante in Galilea, si sentiva come l'eco affievolita d'una grande, santa voce, che, cinque secoli ancora prima di Cristo, nella vai del Gange, nelle sedi dove erano fioriti gli inni ad Agni, aveva proclamato: «Una carcere è la casa, un letamaio: libero cielo il pellegrinaggio»; e s'era anch'egli, l'asceta Gotamo, staccato da casa e famiglia, per ritirarsi nell'eremo, dove aveva predica quella dottrina di rinunzia o d'estinzione, che oggi è ancora spiritualmente seguita dai cinquecento milioni di buddhisti accolti nell'Asia ».  
I quali cinquecento milioni hanno casa chi ricca e chi immonda e intanto Io spirito di Gotamo fa sognare che non l'aver casa è meglio che possederne. Materialismo reale e sogno per condimento. Chi prescinde dall'idea transitoria del materialismo della vita e si lancia anima e corpo nel sogno abbandona la casa e via nel deserto, nella solitudine pellegrinando. Se piove e se la notte è gelida si rifuggia in un antro che, viceversa, è una casa in embrione. È materialismo il mio o la realtà dell'essere è cosi che non si può distinguere lo spirito separato dalla materia? Coperto da soffici coltri, fiammante il caminetto nella camera, un magnifico avana tra le labbra, è seducente pensare che fuori la neve fiocca e che l'uomo libero, emancipato, superiore alla volgare umanità sarebbe gloriosamente vicino alla verità gironzando selvaggio tra il fitto della foresta... che delizioso sogno mentre la pigra voluttà si trattiene a letto. Se lasci il letto e corri alla realizzazione del sogno sotto una bufera di acqua diaccia sarai il primo a dire: quanto farebbe bene uno scaldino! E il De Lorenzo lo riconosce in seguito:
 
«Così che due terzi dell'intera umanità, un miliardo circa di uomini, pur non seguendo in pratica, adorano idealmente una dottrina, che rinnega ogni loro forma di vita: il che sarebbe una testimonianza dell'assurda incongruenza dello spirito umano, se non fosse invece la più mirabile prova dell'eccellenza della santa dottrina, lucente come fulgido sole sul torbido fiume dell'umanità, irresistibilmente e perpetuamente trascinato a vivere dalla sua inesauribile sete dell'esistenza ». ...

un abbraccio, Ale
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Admin
Admin


Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 21.03.12
Età : 60
Località : Pesaro

MessaggioOggetto: Re: L'INESISTENZA DI UN CRISTIANESIMO ESOTERICO   Sab Ott 26, 2013 5:12 pm

non che io abbia voluto fare il saputello,ma se le cose stanno così è giusto staccarsi dal cordone ombelicale della religione come dell'ordine esoterico. perchè comunque ambedue sfruttano la stessa filosofia,chi con il Cristo e chi con le metafore esoteriche. ma se alla base il Cristo non è mai vissuto non ha ragione di esistere un cristianesimo esoterico come non ha senso un cristianesimo cabalistico con tutte le fantasticherie.

bisogna dirlo una volta e per sempre: che ciò nell'esoterismo iniziatico si chiama Cristo è il nostro Io interiore,capace di nascere morire e rinascere non come Gesù ma come quell'ente supremo non storicamente vissuto ma abitante in ognuno di noi e del cui contenuto di sapere è stato indotto e immesso e personificato in figure mitiche,come Osiride,Horus,Zoroastro,fino a Gesù e tanti altri.

se le cose stanno così non ha più valore seguire un fantasma usato per dominare,ma ha più valore cercare nell'intimo,trovarlo e esternarlo alla natura per completare l'operazione.

gli ordini esoterici lo sanno,ma fanno gli gnorri finchè la coscienza dorme,ma quando questa si sveglia,ed ha la percezione iniziano a rifutare le fumate nere che arrivano da essi,e allora inizia la vera era,l 'era dell'uomo,dell'uomo illuminato. questo è da tempo compreso nelle culture orientali e nella filosofia buddista,ma anche loro sono ancora legate a forme di devozione verso gli esseri superiori,che superiori non sono perchè non sono mai scesi nella dimensione umana e non hanno sperimentato come realtà di coscienza la discesa nella materia e non la conoscono. per questo non saranno mai superiori all'animo umano,ni siamo scesi,impariamo e risaliamo completandoci nell'Assopluto. essi non potranno mai riunirsi all'Assoluto perchè non scendendo non salgono e rimangono la dove si son fermati.


guardiamo adesso da quello appena detto: chi è dio,noi o loro?

spero di aver dato una spinta,gettato un sasso nella coscienza di chi dorme beato tra i banchi della chiesa,e negli antri degli ordini esoterici.

ce ne per tutti,........e come che ce nè.

Nikas
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://coscienza-di-luce.forumattivo.it
Ale



Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 09.06.12
Età : 47
Località : Napoli

MessaggioOggetto: Re: L'INESISTENZA DI UN CRISTIANESIMO ESOTERICO   Dom Ott 27, 2013 8:31 pm

Perchè il saputello ? Io non credo che si fa i saputelli, sono vedute da punti diversi e chi ha voluto vedere si è spostato ed ha capito o intuito, ma adesso però sa che c'è qualcosa oltre ciò che sembrava essere già tutto.
Un abbraccio, Ale
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: L'INESISTENZA DI UN CRISTIANESIMO ESOTERICO   

Tornare in alto Andare in basso
 
L'INESISTENZA DI UN CRISTIANESIMO ESOTERICO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Cristianesimo.....che delusione!!
» Illuminismo Vs cristianesimo
» Similitudini tra Paganesimo e Cristianesimo
» Il Cristianesimo: la vera religione
» Riassunto del cristianesimo

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
SPHCOSCIENZA DI LUCE ERMETICA :: BENVENUTO SU:COSCIENZA DI LUCE: :: SPIRITUALISMO :: CRISTIANESIMO-
Andare verso: