SPHCOSCIENZA DI LUCE ERMETICA

forum dedito all'informazione del risveglio di coscienza: IL NOSTRO SITO è: http://www.alchimia.onweb.it/it/home
 
IndicePortaleCalendarioGalleriaFAQCercaLista utentiGruppiRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 LA MATER2. IA GREZZA,LA MATERIA PRIMA E LA MATERIA PRIMORDIALE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 21.03.12
Età : 60
Località : Pesaro

MessaggioOggetto: LA MATER2. IA GREZZA,LA MATERIA PRIMA E LA MATERIA PRIMORDIALE   Dom Feb 09, 2014 5:07 pm

Materia Grezza,Materia Prima e Materia primordiale.


La Materia dell’opera è quella che viene presa in esame nel procedimento base nell’iniziazione ermetica e nell’opera alchemica. Si e detto molto e si è scritto troppo su di essa e risalendo dagli antichi autori medievali ad oggi ne abbiamo una vasta descrizione ma un vago principio di comprensione per i lettori principianti della materia in esame. Così iniziamo col dire  innanzitutto che  bisogna fare distinzione tra Materia Prima e Materia Primordiale per capire la Materia dell’Opera. La materia prima indica col nome di Miniera(casa,caverna,luogo,grotta,vaso) i tre principi di zolfo mercurio e sale dei filosofi che sono le componenti della natura umana costituente per l’appunto la natura interiore su cui lavorare. Ed essa è la componente di coscienza,mentalità, tutto il suo aspetto psichico materiale a psichico spirituale che attraversa nella sua composizione diversi di questi piani sottili;non riguardante tanto l’aspetto esteriore ma quella interiore,sottile,energetica cui richiede l’applicazione del lavoro da compiere. Zolfo mercurio e sale indicano i vari elementi,attivi capaci di trasformare la natura o materia grezza o corrotta in materia prima.  Sono i corrispondenti del piano spirituale,del piano animico e del piano mentale - fisico. Lo zolfo o spirito è la forza interiore chiamata volontà innata che differisce dalla volontà comune e che vuole ritrovare la propria identità. Il mercurio è l’energia vitale intelligente,anima vivente chiamata ragione e intelligenza d’essere coscienza di se stesso. Il sale è il risultato delle due componenti dotato di coscienza con l’elemento volontà-ragione  e di cui attraverso di essi è capace di trasformare la coscienza dagli influssi esterni e dal subcosciente interno per rendere consapevole nella sua la coscienza superiore composta da spirito e anima. Ma anche il sale è dotato di volontà attiva che se messa in atto può arrivare al risveglio delle proprie potenzialità della Reale identità interiore. Questa è la Materia Prima.
Vediamo adesso la Materia Primordiale .
Con questo termine si descrive l’Agente segreto,o Fuoco Segreto dei Saggi,o Mercurio Filosofico,proveniente dall’Oceano Cosmico come risultato del rapporto della Grande Sostanza primordiale doppia. È la Luce Creatrice o Verbo: la Coscienza di Dio dalla cui Sostanza Primordiale caotica Materna estrarrà il Tutto. Dal Nulla estrarrà il Tutto,riempirà il Vuoto con gli elementi della sua sostanza divina. Nella natura umana è l’innata forza di Luce  d’Essere,capace di dare ordine,sbrogliando il caos e ordinando tutti gli  elementi che in esso sono confusi. Il caos è la natura dell’iniziando senza centro e comando direttivo retto solo da una forza bramica istinto vitale disordinato e caotico. La materia prima dell’iniziando è in questo stato di confusione e irrealizzata forza vitale creativa evolutiva.
Chiarito la distinzione tra materia prima e primordiale conosciamo il termine di Materia Grezza che è il principio base della materia dell’opera da prendere in esame, e che sta ad indicare la natura intelligente umana o sale sotto l’influsso delle forze esterne a essa stessa. Queste forze possono essere sia interiori e sottili per quanto riguarda l’aspetto suo sottile eterico psichico,e sia esterne modellate dall’andamento del mondo sociale o influsso della corrente ubriaca dell’anima del mondo. La natura reale composta da zolfo e mercurio racchiuse nel sale si trovano sotto l’aspetto di una vitalità assopita e passiva contrariamente ad un attività attiva dotata di potenzialità per esternare la sua regalità. Attorno ad esse,si crea come una vera gabbia o prigione di influenze parassite che ne determinano l’annullamento della propria consapevolezza d’essere e un annichilimento delle proprie facoltà energetiche assopite nella parte più profonda ed oscura della propria egocentricità.  L’intero influsso di corruzione fa si che prende il nome di miniera in cui la materia prima è rinchiusa rivestendo l’aspetto esteriore di un metallo o minerale grezzo e vile. La nostra materia dell’opera può essere indicata come pietra grezza o metallo vile nell’ordine del piombo.
L’arte dell’alchimista consiste nell’attivare un processo che trasforma una sostanza grezza a Materia Prima,nella Pietra Filosofale,e la materia prima è la materia grezza dell’opera su cui lavorare. La materia prima che l’iniziando utilizza per lavorare a livello spirituale è lui stesso. Egli è fatto ad immagine di Dio e contiene dentro di sé i germi dell’anima e dello spirito. Questi sono in un certo senso,imprigionati nel corpo;per poterli liberare,cosicché possono svilupparsi fino a perfezionarsi,egli deve raccogliere tutta la sua volontà e le sue intenzioni per dare avvio all’opera e fare in modo che lo sforzo iniziale dissolva questa unità apparente. Il corpo non viene rifiutato quanto tale,ma deve essere ridotto il dominio che esso esercita sull’essere interiore,in modo che il processo di trasformazione possa avere inizio.   Questo procedimento è lo stesso processo di cui dalla sostanza primordiale attraverso l’Intelligenza creatrice o primo agente è stato tratto l’ordine e l’evoluzione fuori da un caos disordinato e confuso,e l’iniziando deve compiere la stessa operazione imitando Dio nel creare,in questo caso l’iniziando crea se stesso da se stesso.
Nell'alchimia, il potere sulla materia e l'energia non è che un mezzo. Il vero fine delle operazioni alchemiche è la trasformazione dell'alchimista stesso, il raggiungimento di un grado di coscienza superiore. I risultati materiali sono solo le promesse del risultato finale, che è spirituale. Tutto è diretto verso la trasformazione dell'uomo stesso, verso la sua divinizzazione, la sua fusione nell'energia divina, dalla quale si irradiano tutte le energie della materia.
“La vera fisica è quella che giungerà ad integrare l'uomo in una rappresentazione coerente del mondo”.
L'alchimista, al termine del suo lavoro sulla materia, vede operarsi in lui stesso una trasmutazione. Ciò che avviene nel crogiuolo, avviene anche nella sua coscienza. Vi è mutamento di stato. Nel momento in cui la 'Grande Opera' si compie, l'alchimista diviene un uomo 'risvegliato', raggiunge il punto d'arrivo di ogni conoscenza reale delle leggi della materia e dell'energia, compresa la conoscenza tecnica. L'alchimista trasmutato conosce e governa materia ed energia. In questo modo è in grado di 'trasformare in cibo ogni veleno'. Non viene toccato, anzi, ne beneficia, da ciò che brucia gli altri uomini.
Questo è il segreto dell'alchimia: esiste un modo di manipolare la materia e l'energia in modo da produrre ciò che gli scienziati contemporanei chiamerebbero un campo di forza. Questo campo di forza agisce sull'osservatore, e lo pone in una posizione privilegiata di fronte all'universo. Da quel punto, egli ha adito a realtà che lo spazio, il tempo, la materia e l'energia abitualmente ci nascondono. Questo campo di forza è ciò che gli alchimisti chiamano la il Fuoco Segreto della Grande Opera.


Nikas
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://coscienza-di-luce.forumattivo.it
 
LA MATER2. IA GREZZA,LA MATERIA PRIMA E LA MATERIA PRIMORDIALE
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Ho fatto la mia prima IUI
» prima eco di monitoraggio
» stasera prima punturina
» morta Lesley Brown, la prima mamma pma
» Oggi prima ecografia...

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
SPHCOSCIENZA DI LUCE ERMETICA :: BENVENUTO SU:COSCIENZA DI LUCE: :: ESOTERISMO :: ALCHIMIA-
Andare verso: