SPHCOSCIENZA DI LUCE ERMETICA

forum dedito all'informazione del risveglio di coscienza: IL NOSTRO SITO è: http://www.alchimia.onweb.it/it/home
 
IndicePortaleCalendarioGalleriaFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 LA SOSTANZA PRIMORDIALE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 21.03.12
Età : 61
Località : Pesaro

MessaggioTitolo: LA SOSTANZA PRIMORDIALE   Mer Feb 12, 2014 6:08 am

LA SOSTANZA DOPPIA PRIMORDIALE
APSU E TIAMATH
3
Cerchio,Allume,Sostanza primordiale,il Caos,Sale Filosofico,Tiamath. La Madre divina. Il principio passivo . Apsu l’abisso senza fondo,il Fuoco interiore,il padre e principio attivo
La materia dell’opera di cui noi ci proponiamo è la materia che gli antichi avevano denominato in Archè,semplice principio dei principi. Gli jonici si convinsero che, al di sopra di tutto, esiste una realtà unica ed eterna, di cui ciò che esiste è passeggera e manifestazione. Denominarono tale sostanza archè (= principio), intendendo la materia(qui per materia si intende il soggetto della sostanza e non certamente la materia fisica) da cui tutte le cose derivano e la forza o la legge spiega loro nascita e morte. Essi ritengono che la materia primordiale sia fornita di una forza intrinseca che la fa muovere.  Il Panteismo dice Sad= tutto è Dio): essi tendono ad identificare il principio eterno del mondo con la divinità. Tale forza intrinseca rivela che la stessa sostanza possieda come qualità questo attributo necessario a se stesso come diverso e opposta a se stessa e quindi denota una doppia possibilità della sostanza stessa. Tutto ciò ci porta a credere che la sostanza sia doppia di genere e di polarità o due possibili qualità di una unica e sola individualità;una ma doppia per essere tale quale essa è in se stessa. Una sostanza assoluta inimmaginabile se estesa all’infinito o no o circoscritta e racchiusa in se stessa dal momento che non esiste uno spazio e un luogo in quanto essa li contiene. È tutto un gioco di parole che si prendono gioco del nostro modo di descriverla,ma ciò non toglie che essa è sempre esistita ab-terna al di là di ogni manifestazione e sterna a essa per il fatto che essa contiene il tutto e il nulla. Sostanza doppia abbiamo detto,in quanto necessita una forza capace di uscire da se stessa sostanza divenendo potenza creativa cosciente di sé.
La nostra materia dell’ opera vuoi di studio e vuoi come sostanza increata si presentava come Sostanza diluita all’estremo  priva di ogni qualità. Come gas,esteso in ogni dove e in ogni direzione. Sostanza primordiale estesa all’infinito,impalpabile  trasparente,uniforme e indifferenziata,chiamata anche Sale filosofico per eccellenza . E’la purezza primordiale,in cui si trova confuso,sommerso nell’omogeneità,tutti gli elementi o attributi o, ciò che prende forma e qualità distintive. Gli antichi babilonesi la chiamarono col nome  Tiamath(acque primordiali) la sposa di Apsu prima che venga  trasformata dalla sua limpidezza in acqua fangosa e salata causata dal risveglio turbolente del consorte o principio individuale o forza interiore da cui sarà tratta la creazione. La sostanza prima del risveglio di Apsu è senza principio di individuazione. La Cosa in Sé. La Vita senza ne causa e ne motivo di essere,ma esistente.
La materia dell’opera  divina è la stessa componente della materia umana ,per cui ogni accenno metafisicamente fatta alla sostanza primordiale che è il Dio sia come nulla che come tutto riguardano la nostra natura di essere e non essere.
Di contrapposta a questa sostanza passiva abbiamo un azione attiva che parte dal centro di se stessa,è la forza mascolina che mette in atto la sua volontà creatrice:
http://digilander.libero.it//spha/la%20sostanza%20doppia%20primordiale.html

a causa di disegni che non si possono caricare,per leggere il continuo scaricare la lezione e andare qui:

Nikas


Ultima modifica di Admin il Mer Feb 26, 2014 5:28 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://coscienza-di-luce.forumattivo.it
Waira



Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 15.10.13
Età : 57
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: LA SOSTANZA PRIMORDIALE   Sab Feb 15, 2014 7:50 am

Dio è un mistero, la dinamica delle forze della natura è conosciuta a esseri di luce, come a forme occulte molto negative....l'asse terrestre spostato ci ha allontanati da quella'energia magnetica che ci mantiene attaccati al centro, come globi senza origine ruotiamo nello spazio appagati di quella piccola memoria che illusione appaga il nostro fare. Waira
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ale

avatar

Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 09.06.12
Età : 48
Località : Napoli

MessaggioTitolo: Re: LA SOSTANZA PRIMORDIALE   Sab Feb 15, 2014 2:16 pm

su questo Skydrive a me dice che l'elemento non esiste più
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 21.03.12
Età : 61
Località : Pesaro

MessaggioTitolo: per Waira   Dom Feb 16, 2014 9:42 am


cara Waira: credo che tu sottovaluti troppo la tua divinità ed esalti troppo che esercita potere su di te solo perchè essi di un'altra dimensione hanno facilità ad entrare nella tua e viceversa te non potendoli vedere offuschi la tua consapevolezza di essere molto più potenti e intelligente di loro.tutto questo perchè limitati dalla nostra facoltà sensoriale e veggente della realtà.

ma se tu,invece di incappare in un iniziazione di plagio,e a quest'ora la tua iniziazione sarebbe diversa e più completa nella consapevolezza e nella coscienza: diresti le stesse cose?

io sto proponendo un metodo e una via sul forum per arrivare a ciò. la stai seguendo?
ti inviai per posta le prime lezioni:le hai lette?


con affetto:Nikas
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://coscienza-di-luce.forumattivo.it
Ale

avatar

Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 09.06.12
Età : 48
Località : Napoli

MessaggioTitolo: Re: LA SOSTANZA PRIMORDIALE   Mar Feb 18, 2014 2:44 pm

Eppure qualcosa mi stà insegnando che il mistero al di fuori di me non esiste, il mistero sono io e attraverso di me tutto può divenire mistero come tutto può essere conosciuto, anche Dio si rende mistero oppure conosciuto attraverso di me (coscienza), ma per essere conosciuto c'è bisogno di Volontà o atto che sono come un movimento che come un sasso nell'acqua scuotono un non so che cosa, forse una forza oppure un'energia che faranno risvegliare quella sottilissima Divinità che è dentro ognuno di noi. Osservarsi in certi momenti è come meravigliarsi di se stessi perchè la mente fisica non trova il solito specchio dove aggrapparsi, nemmeno la terra dove cammino è sicuro che mi sosterrà per sempre senza farmi cadere in quel vuoto dove la sensazione di angoscia impedisce il movimento della coscienza.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 21.03.12
Età : 61
Località : Pesaro

MessaggioTitolo: Re: LA SOSTANZA PRIMORDIALE   Sab Feb 22, 2014 5:38 pm

Ale dice:
Eppure qualcosa mi stà insegnando che il mistero al di fuori di me non esiste, il mistero sono io e attraverso di me tutto può divenire mistero come tutto può essere conosciuto, anche Dio si rende mistero oppure conosciuto attraverso di me (coscienza), ma per essere conosciuto c'è bisogno di Volontà o atto che sono come un movimento che come un sasso nell'acqua scuotono un non so che cosa, forse una forza oppure un'energia che faranno risvegliare quella sottilissima Divinità che è dentro ognuno di noi. Osservarsi in certi momenti è come meravigliarsi di se stessi perchè la mente fisica non trova il solito specchio dove aggrapparsi, nemmeno la terra dove cammino è sicuro che mi sosterrà per sempre senza farmi cadere in quel vuoto dove la sensazione di angoscia impedisce il movimento della coscienza.

visto che l'intera realtà è sola una rappresentazione della nostra coscienza,il mistero non è il mondo ,ma la mia coscienza ed è essa che va prima cercata,conosciuta ,afferrata,condotta in laboratorio: lavorata e purificata per renderla materia prima su cui lavorare.

la Volontà; con questo primo fuoco si estrae il soggetto dei saggi. il nostro fuoco per l'appunto come sasso lanciato nella nostra acqua primordiale scaturirà il moto vibratorio del risveglio del bambino(la forza energetica)

una volta veduta la luce,una volta usciti dalla caverna ed estratti dal vaso,l'intera realtà ci apparirà come sfasamento di luce,ed allora,solo essa sarà sicurezza per i nostri primi passi sulla terra,e ci farà uscire dall'illusione del mercurio negativo(maia)

Nikas
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://coscienza-di-luce.forumattivo.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: LA SOSTANZA PRIMORDIALE   

Tornare in alto Andare in basso
 
LA SOSTANZA PRIMORDIALE
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Materiale piu duro del diamante
» Parto dolce e naturale: il Lotus Birth, nati con la placenta
» Il sangue di San Gennaro e le sostanze tissotropiche
» Io senza sostanza.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
SPHCOSCIENZA DI LUCE ERMETICA :: BENVENUTO SU:COSCIENZA DI LUCE: :: ESOTERISMO :: ALCHIMIA-
Andare verso: