SPHCOSCIENZA DI LUCE ERMETICA

forum dedito all'informazione del risveglio di coscienza: IL NOSTRO SITO è: http://www.alchimia.onweb.it/it/home
 
IndicePortaleCalendarioGalleriaFAQCercaLista utentiGruppiRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 4. LA LUCE CREATRICE,LA COSCIENZA,IL VERBO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin


Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 21.03.12
Età : 60
Località : Pesaro

MessaggioOggetto: 4. LA LUCE CREATRICE,LA COSCIENZA,IL VERBO   Sab Feb 22, 2014 5:47 pm

NOTA;IN QUESTO POST MANCANO I DISEGNI,MA PRESTO LI POTETE SCARICARE AL SITO:

http://digilander.libero.it/spha/index.html

LA LUCE CREATRICE
4
La Luce creatrice-Luce in sé- Principio Agente e Grande Agente Primordiale,Oro,Sole

L’irradiazione prodotta dal fuoco interiore della sostanza di potenza attivo,dal nucleo o centro di se stesso causa un inesauribile propagarsi di luce e vibrazioni in ogni direzione attraverso lo spazio incluso nella sostanza passiva,come Luce che emana da un fuoco luminoso,che illumina le tenebre del caos. Questa è la generazione della Luce infinita e creativa che diventa il Primo Agente. Il principio attivo è l’Aor Ensoph,la Luce infinita ,il principio attivo che dipana il Caos prima delle luci celesti. Tale irraggiamento iniziale è avvenuto in partenza simultaneamente da ogni dove,non da un centro unico,bensì da punti d’emanazione moltiplicati all’infinito e come una catena a reazione. Questo spiega che ovunque nella sostanza non vi fosse un centro individualizzato e posizionato,ma bensì infiniti centri di potenza interiore e che quindi n tutto ciò che è nella sostanza come elementi hanno centri di potenza espansivi.






I cerchietti neri rappresentano tutti i centri attivati dalla potenzialità situati nella sostanza passiva

Lo stesso procedimento visto con la propagazione delle onde da ogni parte della sostanza
La Luce in sé, è la potenza prodotta dalla forza intima del fuoco che dipana il caos: la Luce creatrice è la generazione della Luce quando tutta la sostanza ne prende riempimento e diventa Sostanza di Luce Illuminante,diventa Sole che illumina e dà la vita nella sostanza stessa come Luna che riceve i raggi solari rendendola vitale. Diventa Luce Illuminante. Questo è il suo simbolo


Luce Illuminante composta da Sole e Luna,cioè dalla fonte di Luce del Verbo e dalla luce accumulata della sostanza dal verbo che riflette i suoi raggi nella stessa sua sostanza che funge da ambiente circostante. Queste due luci,messe assieme formano il Grande Agente Primordiale o Luce creatrice,un'unica forza dalle due energie chiamato anche il doppio mercurio filosofale e Primo Agente. Forza attiva e forza passiva diventa Principio Agente creatore di tutte le cose. La rappresentazione effettiva quale essa sia consiste nel rappresentarsi un cerchio da cui centro parte l’azione. Questo è il Grande Agente primordiale che si oppone a se stesso(ossia da stato di nulla o non è: a stato di tutto e di Essere)per dare luogo dapprima alle forme e successivamente alle apparenze compatte. Questo Principio Agente è il creatore di tutte le cose,ma nell’ordine dei metalli,realizza il suo capolavoro riflettendosi nell’Oro,che è il medesimo simbolo del Sole.


La sintesi di questi due cerchi dà origine secondo la dottrina alchemica all’acqua fangosa e salata da cui si plasmerà infatti ogni forma di vita; da qui l’idea del Sole che irradia ogni cosa (Rà), la cui luce però per essere percepita dagli elementi nella sostanza deve essere riflessa dal chiarore lunare, e solo allora potrà colpire illuminando tutti gli elementi dando loro vita e forma; nonché l’idea dello stagno calmo dal quale promanano vibrazioni continue a seguito del moto generato dalla pietra calatasi al suo centro. L’unione di questi due cerchi, di queste due forze, di queste due luci, rappresenta nella mitologia greca anche la figura dell’Androgino, elemento nel quale coesistono il maschile ed il femminile, generando un essere di straordinaria potenza, perfezione e felice di per se solo. Così come il Sole illumina tutto,la Luna riflette nel buio sulla Terra la luce assorbita dal Sole.
Terra Elemento Uomo

Luna
Sole
Volendo ora portare tutto sul lato della sfera umana,in cui l’uomo è la Terra o natura umana Sale; che interiormente contiene Sole e Luna,ossia energia interiore della Luce o Sole Spirito,energia esteriore della Luna o Anima ,osserveremo come l’uomo debba partire dal proprio centro interiore per iniziare attraverso la luce animica della Luna assorbire la luce del Sole. In questo caso l’uomo è l’elemento Sale della sostanza illuminato dalla luce lunare Mercurio che è l’assorbimento di quella solare Zolfo. Ciò spiega che dobbiamo imitare il procedimento evolutivo dallo stato di caos della sostanza comprimente su quella espansiva centrale. L’intera sostanza è il nostro Sale che contiene la forza che comprime per evitare l’evoluzione,e la forza espansiva che mira ad un moto do ordine creativo. Noi ne siamo la parte Salina ove queste due forze si affrontano e quindi ne siamo il risultato e per questo come essa portiamo acquisito interiormente la forza di volontà d’Essere nella propria conformazione esteriore per stabilire un entità Reale e in se stessa. Così imitando la sostanza primordiale,da prima estesa e inesistente,procediamo col moto verso un caos per attivare tutti gli elementi o facoltà latenti di potenza attiva ,ricavando una Luce,della Coscienza che dovrà mettere ordine nel caos poi sempre mediante e attraverso gli elementi,di cui più in avanti prenderemo in esame.
Vogliamo ricordare che trattando della costituzione della Sostanza primordiale e dei suoi contenuti,allo stesso tempo stiamo trattando anche della composizione umana che va dall’essere Reale giù fino al materiale corpo fisico. Per cui non parleremo di Spirito Anima e Mente come tre cose indipendente,come se fossero spiriti o fantasmi che appaiono o comunicano. Queste banalità lasciamole agli altri. La descrizione che noi faremo è una descrizione comparata alla natura divina,che ermeticamente descriviamo come sostanza,Luce creatrice,verbo,Coscienza,Sale,Zolfo e Mercurio e,tanti altri attributi che prenderemo a suo tempo in esame,proprio perché la composizione divina umana per essere capita richiede la descrizione contemporanea di ogni parte di essa che li lega e li accomuna poi in ogni attività. Dove ognuna di essa non può agire senza la compartecipazione degli altri. In quanto,quanto tale fenomeno si presenta siamo davanti ad un rapporto lavorativo di processo ed evoluzione involutiva. L’opera ermetica richiede l’equilibrata procedura lavorativa di ogni essere componente ,dove ognuno può mettere in atto le proprie potenze a solo specifico uso creativo,ossia di concretezza spirituale e nella dimensione umana e in quella spirituale della Coscienza stessa.

Quindi; riprendendo. Il Tutto ha avuto inizio nel Nulla. Nulla e Tutto sono le due facce dello stesso Ente(Dio). Questo Ente è composto da due attributi: primo da una sostanza o qualcosa in cui abbia da muoversi (luogo o spazio,solo per intenderci)un qualcosa come prima azione. L’azione è il secondo attributo.
Questi due attributi della “Cosa in Sé” sono le essenziali qualità esistenziali e viventi di questa Cosa al di là di ogni dubbio. Questa Cosa in Sé è indescrivibile e la possiamo chiamare per intenderci Sostanza Primordiale doppia e che gli Ermetisti chiamano Grande Agente Primordiale e gli Alchimisti Allume o Sale Filosofale.
Questa Sostanza unica ma doppia in essenza e sostanza è una forza e una potenza energetica vivente che possiamo chiamare Spirito e Anima per la doppia funzionalità sua. Ma spirito e anima sono solo le due facce dell’unico Ente di Dio e della Sua Mente. Lo Spirito è la Forza interiore espansiva che usa contro la Forza dell’Anima che comprime su se stesso Ente,il cui risultato in atto è Potenza,energia di vita che vitalizza la stessa sostanza dandole una forma costituita da elementi vitali: la Luce o Primo Agente.
Questa doppia sostanza è caratterizzata in due componenti principali che sono alla base di ogni manifestazione personale e creativa. Lo Spirito come Fuoco e l’Anima come Acqua. Ma l’intera sostanza o Grande Agente Doppio è caratterizzato e specificato nei testi degli antichi filosofi in natura Acquea dove in simile sostanza trovasi tutti gli elementi dotati di specifiche qualità con capacità organizzative ma allo stato inerte senza questa individualità personale. La sua infinita estensione la specifica come sostanza eterica diluita espansa all’infinito. Quindi la Grande Sostanza primordiale è la doppia sostanza o doppio spirito che gli alchimisti chiamano il Sale Filosofale. Ma questo Sale Filosofale oltre che essere sostanza eterica fluida è anche un doppio Fuoco Universale,perché l’etere e l’acqua sono descrizioni per intendersi e,quindi come è acqua è anche fuoco.

Essendo due energie,fuoriescono da due fuochi differenti,uno attrattivo e uno repulsivo. Questo primo Grande Agente simboleggia le acque primordiali; caotiche e confuse rese tale dalla potenza che attraverso le vibrazioni scompiglia la trasparenza delle acque primordiali passive dell’Allume.
Ciò che determina e caratterizza questo caos è la Potenza interiore,Fuoco intimo,il cui principio di iniziativa ad accendersi genera un calore e un moto vibrazionale di onde nella sostanza passiva che esercita forza compressiva verso il centro mascolino. Tale generazione vibrazionale smuove la sostanza limpida che era e ne esce fuori un Caos primordiale. Come un brodo cosmico ribolle e tutti gli elementi vengono sbalzati caoticamente in ogni direzione senza una specifica programmazione.

Il moto o potenza intima che è fuoco emette o genera allo stesso tempo Luce che illumina la sostanza. Questa è la prima Luce; la Luce Creatrice di cui si legge nella Bibbia:” sia la Luce” di cui essendo dotata del principio di calore espandendosi nella sostanza genera penetrando in loro elementi sparsi all’infinito l’attivazione degli stessi. Essendo la Luce prodotta dalla forza interiore,non è precisamente essa che anima gli elementi,ma è la potenza del fuoco che viene trasformata in emergia dalla sostanza passiva e di cui è essa che anima gli elementi. Il fuoco crea caos,la Luce assorbita dalla sostanza circostante viene trasformata in energia da questa che a sua volta anima.da vita come respiro di vita gli elementi caotici. Questi elementi; animandosi di identificano in una proprietà ( le 4 proprietà degli elementi: aria acqua,fuoco,terra,generati dal caldo e umido della matrice prima Fuoco e aAqua ecc.). La Li ordina e gli da coordinate precise di identità polare del genere se possiamo dire maschili e femminili,attivi e passivi o positivi e negativi. Tali attributi fa si che gli elementi si separano in due classi specifiche assomandosi in solo due forze esclusive identificate e personalizzate. Le due forze polari che si attraggono e si respingono elettricamente dall’esterno verso l’interno e viceversa e tale processo porta a compimento la stessa Luce Creatrice,il cui centro espansivo è Fuoco Intelligente e l’intorno compressivo è Ragione motivata. Facciamo attenzione a non cadere nell’errore del dualismo identificati nello Yin e Yang della filosofia cinese,in quanto questi rappresentano la sostanza fuoriuscita dal caos dopo la Luce del Verbo e da esso coordinato,il cui risultato è la creazione della Luce Astrale doppia che è Cielo e Terra,un derivato agente universale tratto dal Grande Agente Primordiale ,o Primo Agente il Verbo.

La creazione della Luce Astrale è la creazione del binario o del dualismo che differisce dalla dualità della natura Unica della Sostanza doppia Primordiale. È la prima incarnazione o rivestimento della Coscienza che si vede in essa riflessa e rivestita da uno spirito sottile astrale e da uno spirito sottile eterico che si rivestirà di un denso e materiale. Quindi facciamo bene attenzione a non cadere nell’errore o nell’inganno voluto o no da filosofi invidiosi e non caritatevoli di cui anche il nostro medioevo ne è pieno per sviare coloro che vogliono accostarsi alla verità dell’arte della trasformazione e della metallurgia spirituale.

La Luce Creatrice è il Primo Agente o identità divina,la sua Parola o Verbo Logos,il vero Grande Agente Primordiale creatore.
Come abbiamo visto alla base di tutto quanto esiste, di una cosa a qualunque natura essa appartenga, essa è sempre caratterizzata da due solo componenti,e fino a quando sono in stato di Nulla è come se fosse allo stato mentale di incoscienza . Adesso ogni cosa è alla sua base di partenza; spirituale. Dotato di un certo principio di iniziativa interiore che è Fuoco Igneo. Questo fuoco igneo è ciò che dà alla cosa o all’ente incosciente una volontà e un volere di Essere in se stesso o sostanza passiva. Allo stato inconscio in cui è la mente non mancano certi elementi posti nella sua intima natura o sostanza capaci di organizzarsi e generare qualcosa. Sono questi elementi tutte quelle forze innate della natura con specifiche funzionalità che possono dare identità all’essere inconscio. E nella nostra natura vanno energizzati e caratterizzati per dare il via alla fase di trasformazione della sostanza o natura nostra. Certe scuole orientali chiamano questi elementi posti nel corpo umano come centri o Chacra. Sottili centri psichici e stati di coscienza energetici e non immaginari che strutturano l’impalcatura della composizione umana in Spirito,Anima e Mente. Il centro interiore cui deve partire la nostra iniziativa è la volontà non comune che sveglia l’energia interiore o Kundalini per farla salire attraverso questi centri fino alla sommità dove avviene il matrimonio mistico di Shiva e Shakti e che noi chiamiamo le “ nozze reali dello zolfo col mercurio”,ossia l’unione e non fusione delle due energie dove si incarna un'unica coscienza Reale e Assoluta divina-umna.

La sostanza primordiale o Allume come abbiamo visto è una mente inconscia,e una natura composto da due forze spirituali le cui funzioni generano la Luce o Coscienza divina. La Coscienza una volta generata mette ordine nella sua stessa natura inconscia attivando e coordinando gli elementi che a loro volta separandosi polarmente danno identità spirituale sia a Anima che a Spirito identificandoli come Volontà e Ragione. La Coscienza acquista consapevolezza della sua infinità d’azione nello spazio di se stesso e sperimenta l’Intelligenza che consapevolizza la sua volontà. Diventa Luce Illuminate e Luce Illuminata ,ma per di più vede,sa e conosce negli eventi che ciò che accade è la sua vitalità nella sua stessa natura. Questi attributi di vita della Coscienza dell’Essere Dio, non deve indurci a credere che esista uno Spirito a se indipendente da un Anima a se,ma che ambedue sono due energie viventi necessarie del loro rapporto di genere e polarità per essere una sola cosa di un unico Ente,Dio,Mente,e Uomo e creazione. Sembra adesso logico che in ogni natura esistente e vivente anche sconosciuta o inconscia di se stesso esiste un Fuoco che cova sotto le ceneri,un iniziativa interiore,capace di dare a Volontà ordine e modificazione alla stessa sua natura o sostanza modellandola o generando la Coscienza,che altro non è che la Volontà Intelligente d’Essere rivelata dal nulla o inconscio irragionevole a Ragione. Consapevolezza del Sé.

In ogni natura caotica esistente che si rispetta vige un fuoco segreto,degli Elementi della stessa natura dotati di qualità che azionate dal Fuoco e della Luce possono essere ordinati,formati e caratterizzati atti poi a loro volto manipolare la stessa Luce o lo stesso Fuoco per ulteriori miglioramenti e completezza della natura stessa. Ricordiamo poi che in ogni elemento giace a sua volta inconsciamente il fuoco e l’acqua o spirito e anima che necessitano lo stesso procedimento che si è imposto la Mente dell’Assoluto. Il nostro Oro è dunque quella Luce Interiore capace di mettere ordine e ricreare la nostra natura mediante quel fuoco innato che portiamo dentro. La sostanza primordiale è la Pietra filosofale che si trova ovunque e da cui possiamo estrarre da essa la Materia Prima della nostra opera.
Consapevolezza superiore del Sé,della Propria Coscienza di Essere,conforme alla realtà interiore e non conforme inconsciamente subendo così la pressione della forza passiva contro la forza attiva intima che viene soppressa e si rimane sempre allo stato di inconsapevolezza eterna. Siamo adesso qui davanti a qualcosa,una natura non più incosciente ma cosciente. Questa coscienza e resa viva e presente dalla due energie spirituali che danno la vita perenne scaturita da un fuoco inestinguibile. Questa è la nostra natura;un Intelligenza dotata di Volontà fatta di Fuoco e da una Ragione fatta di Acqua. La loro fusione è un unico Ente aereo,spirituale in Sé al di là di spazio e tempo,di ogni dualità,ed è la Cosa in Sé,base e origine di ogni manifestazione esistente. Questo è la vera Mente e il vero Spirito che la nostra natura possiede e che alla demolizione di tutti gli altri corpi fisici e psichici,sottili e energetici è l’unico che rimane immortale e in eterno:perché Divino.


Nikas
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://coscienza-di-luce.forumattivo.it
 
4. LA LUCE CREATRICE,LA COSCIENZA,IL VERBO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» più veloce della luce
» Contenuti e limiti della libertà di coscienza e religione
» Coscienza intrinseca ed estrinseca
» Le fedi di Guaiettoelena: Unoaerre-cerchi di luce oro giallo
» risveglio dopo 5 anni di stato vegetativo di minima coscienza

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
SPHCOSCIENZA DI LUCE ERMETICA :: BENVENUTO SU:COSCIENZA DI LUCE: :: ESOTERISMO :: ALCHIMIA-
Andare verso: